DATA: 28 Gennaio 2016

FONTE: “Strange Experience” Radio Como

AUTORE: Elvio Fiorentini

Erano tra le 21,05 e le 22,10 di un Mercoledì del 7 Maggio 1980 quando a Redding, in California, sulla Airport Road, una donna, la signora Anderson, in compagnia delle sue 2 figlie ed una giovane amica, si ritrovarono improvvisamente avvolte in una strana e densa nebbia. Sino a pochi istanti prima la serata era limpida e stellata, trasparente come solo le serate primaverili possono piacevolmente essere. L’automobile sulla quale le 4 donne si trovavano era preceduta da un camion, che improvvisamente scomparve più avanti, mentre quella insolita nebbia, densa come una nuvola rapidamente calava avvolgendo la loro auto. La signora, alla guida, istintivamente rallentò per paura di non vedere e di tamponare il grosso automezzo; ed una delle ragazze, poco prima che l’insolito evento iniziasse aveva gli occhi ricolmi di lacrime a causa di un litigio con il proprio fidanzato, e confidò di essere rimasta senza parole nel vedere quella nuvola luminosa letteralmente esplodere silenziosamente avvolgendo l’automobile; tanto da far pensare con timore allo scoppio di una testata atomica, tanto il fenomeno appariva impressionante. La signora Anderson, che, come detto, era alla guida, disse di aver percepito, con l’arrivo della nebbia, l’impressione di galleggiare come se si fossero annullate le leggi della forza di gravità, oltre ciò, tutte quante le donne, ebbero la netta sensazione di percepire i rumori molto ovattati e inoltre che i loro movimenti risultassero lenti, come per l’effetto rallentì di una pellicola cinematografica. Subito dopo uscirono da quella specie di barriera biancastra e guardando indietro si accorsero che il banco di nebbia era misteriosamente scomparso senza lasciare, dietro di sé, la benché minima traccia. La ragazza dal cuore infranto dal fidanzato, si accorse che i suoi occhi erano completamente asciutti e non più bagnati di pianto. Proseguirono quindi il viaggio per alcuni chilometri, disquisendo dell’insolito fenomeno e chiedendosi che fine avesse fatto il camion che le precedeva. Poco dopo, le giovani donne si fermarono ad acquistare alcune bevande, avendo tutte quante la gola secca e riarsa, per poi recarsi a casa di alcuni amici. Una volta arrivate, si accorsero che tutte loro, verificando l’orario, avevano subito un black out di memoria di mezz’ora. 30 minuti dei quali le 4 donne non ricordavano assolutamente nulla. Ripensando all’esperienza appena vissuta, la ragazza che poco prima piangeva realizzò che al termine della vicenda i suoi occhi erano stranamente asciutti e per nulla gonfi. Il giorno seguente, tutte le ragazze si sentirono insolitamente stanche e ricoperte di strani segni sulla pelle simili al manifestarsi di una malattia esantematica come il morbillo. La più segnata fu Janet, una delle figlie, che addirittura macchiò di sangue le lenzuola. Janet aveva anche 4 macchie scure sul braccio sinistro e 2 su quello destro. Mentre Linda, la giovane amica, le medesime macchie le aveva dietro i lobi delle orecchie. Nelle notti successive, tutte e 4 le donne, ebbero incubi simili tra loro, in cui venivano terrorizzate da uomini che indossavano una armatura che all’apparenza sembrava fatta di nylon, indossavano guanti grigi, intenti a minacciare le donne, puntando loro alla testa una sorta di pistola. Con il passare delle settimane gli incubi e le macchie cutanee scomparvero, lasciando però le donne molto scosse per l’insolita vicenda. Questo tipo di fenomeno è già stato segnalato numerose altre volte, ed in varie parti del mondo. Molto spesso viene associato alla casistica ufologica, con il nome di “Nebbia elettronica”. Questo termine venne coniato, in quanto, con il comparire del fenomeno, le apparecchiature elettroniche tendenzialmente vanno in tilt. Con il manifestarsi della nebbia elettronica non vengono segnalati oggetti volanti non identificati. Ma questa specie di nebbia che si genera improvvisamente è in grado di avvolgere auto, navi, aerei ma, soprattutto persone, ed in un certo modo, sospenderne il procedere del tempo dalla nostra realtà. In altri casi addirittura sembra in grado di trasportare rapidamente le ignare vittime a centinaia di chilometri di distanza in brevissimo tempo; In ambito ufologico questa sorta di densa nebbia pare essere, in alcuni casi, come quello di questa sera, utilizzato da una tecnologia molto più evoluta della nostra allo scopo di catturare per motivi di studio gli esseri umani, in modo che gli stessi vengano rapidamente trasportati in luoghi o dimensioni ignote, e in modo soft, senza che le vittime stesse conservino il ricordo della traumatica esperienza….. forse!

                                                                                                                                                   Elvio Fiorentini

I Commenti sono chiusi

Login
PROGRAMMI E APPLICAZIONI
Luglio  2018
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
   
  1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31  
PROGRAMMI TV

Ephemeris
Cancer
Sun in Cancer
27 degrees
Virgo
Moon in Virgo
24 degrees
Waxing Crescent Moon
Waxing Crescent Moon
4 days old
On Line
Da Novembre 2010:

  • Questa pagina è stata vista: 6 volte

  • In linea ci sono:
    0 visitatori,
    31 visite oggi,
    39 visite ieri,
    1117 in totale

  • Pagine 75 viste oggi,
    339 ieri,
    in totale 20380

  • TopPost è Pagina: Cookies Policy, TopBroswer è Home,
    TopOS è Home
  • Il tuo broswer è ,
    il tuo OS è ,
  • il tuo IP è: 54.198.77.35

  • Nel blog ci sono:
    5490 articoli,
    6 pagine.

Fornito da orario
Marquee Powered By Know How Media.