DATA: 20 Agosto 2011

FONTE: http://www.ilsecoloxix.it

AUTORE: Gennaro Di Biase

Genova – In un suo articolo sui dischi volanti, Giorgio Manganlli, una delle penne più luminose e aguzze del Novecento, scriveva:

«La delusione più cocente e insieme più astratta della mia vita […] fu senza dubbio il mancato sbarco dei marziani nel decennio tra il 1950 e il ‘60». Della speranza ufo si era occupato anche il grande scrittore e giornalista Ennio Flaiano, autore di Un marziano a Roma, racconto in cui il triste alieno Kunt atterra a Villa Borghese il 12 ottobre del ‘53, rinnovando le speranze degli intellettuali in un mondo oscuro e misterioso, in cui immaginabile e realizzabile si riconoscano come sinonimi. Così non sorprende che anche quest’estate si gridi al “miracolo ufo”. Dopo Sicilia e Toscana, un’abitante dello spazio è arrivato in Liguria: un escursionista non credeva ai suoi occhi davanti a un oggetto che appariva nella foto appena scattata mentre il cielo era completamente deserto. E’ successo sul monte Saccarello, alto 2.201 metri, al confine tra Italia e Francia e tra le province di Imperia e Cuneo. Liguria ma non solo. Un ufo, una grossa lanterna aerea o un enorme pallone ha sorvolato nei giorni scorsi l’aeroporto di Chongqing, bloccando per un’ora il traffico dei cieli: diversi aerei erano già pronti per decollare e sono stati fermati e altri voli ritardati o dirottati. La municipalità di Chongqing non ha voluto confermare l’evento, cosa che invece hanno fatto le autorità aeroportuali. Non è la prima volta che viene avvistato un ufo a Chongqing, la più popolosa città cinese. In circostanze passate, le autorità, forse sollevate forse deluse, spiegarono che gli oggetti volanti erano degli enormi aquiloni.

Anche nel Regno Unito il mistero del non (ancora) identificato oggetto visto nello spazio incuriosisce e non poco. Online si trovano oltre 20 anni di rapporti di avvistamenti pubblici e privati, a disposizione di tutti. Oltre 9.000 pagine di incontri non solo del terzo tipo, più o meno ravvicinati, descritti in parole, schizzi, foto e video, raccolti dal ministero della Difesa britannico dal 1985 al 2007. Tutto il materiale si può ora consultare, gratuitamente per un mese, su nationalarchives.gov.uk/ufos, il sito degli archivi nazionali del Regno Unito. Eppure, l’importante è credere nell’inconoscibile, per rivolgergli la nostra terrificante e meravigliosa domanda sulla sua esistenza. Scopriremo, allora, che l’enigma diventa noia nel momento in cui cessa di nascondersi. Che gli ufo, se esistono, smetteranno di esistere nel momento stesso in cui la loro presenza sarà confermata. Manganelli concorderebbe: «Si è scritto che si tratta di cascami religiosi; perché no? Avete di meglio da proporci? Ci sono modi più tranquilli per parlare di miracoli, di senso, e che so io, con gente che non campa più con la normale razione di realtà e di realismo? […] Sui giornali colti, qualcuno parla […] di ondata irrazionale, di moda dell’assurdo; si scrive anche che si deve tornare al razionale. Sarà. Chesterton ha scritto che “il pazzo è colui che ha perso tutto fuorché la ragione».

I Commenti sono chiusi

Login
PROGRAMMI E APPLICAZIONI
Maggio  2021
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
   
  1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31  
PROGRAMMI TV

Ephemeris
Taurus
Sun in Taurus
12 degrees
Pisces
Moon in Pisces
17 degrees
Waning Crescent Moon
Waning Crescent Moon
24 days old
On Line
Da Novembre 2010:

  • Questa pagina è stata vista: 2 volte

  • In linea ci sono:
    5 visitatori,
    74 visite oggi,
    115 visite ieri,
    629 in totale

  • Pagine 613 viste oggi,
    807 ieri,
    in totale 17278

  • TopPost è Pagina: Elenco Articoli, TopBroswer è Safari,
    TopOS è Mac OS X
  • Il tuo broswer è ,
    il tuo OS è ,
  • il tuo IP è: 3.236.100.86

  • Nel blog ci sono:
    5496 articoli,
    6 pagine.

Fornito da orario
Marquee Powered By Know How Media.